imhalal
| di Redazione | in Souk of the future

Non si è mai abbastanza “halal”. Forse è il caso di iniziare ad usare questo termine non solo per designare beni o cibi islamicamente leciti, ma anche per identificare il consumista islamico doc, insomma il consumatore Corano-friendly. Spieghiamo meglio. Ecco, per essere più chiari, la top three delle novità del mercato orientato ad un pubblico islamico: Mozzarella di bufala per tutti! Come, come vivere senza mozzarella di bufala? Questo devono … | Continua a leggere

IMG_1437
| di Randa Ghazy | in Oggi ce l'ho con

Un altro Ramadan si conclude. Come al solito, appena viene confermato che l’indomani sarà la festa dell’Eid el Fitr e che oggi è l’ultimo giorno di digiuno, cerco on line i luoghi di preghiera a Milano dove si celebrerà l’Eid. Ogni anno fioccano diverse sistemazioni, poiche’ ovviamente siamo condannati al nomadismo (le moschee sono mostri a otto teste, ricordate), e a seconda delle disponibilita’ o della fortuna ci tocca il … | Continua a leggere

alcol-e-immigrazione
| di Akram Idries | in S-veliamoci

Siamo tutti italiani, non siamo cittadini di serie B, abbiamo gli stessi diritti e libertà nel professare la nostra fede. Ma siamo sicuri che quest’ultimo punto è realmente rispettato e valorizzato? Un qualsiasi musulmano è realmente capace di praticare la sua fede in Italia senza essere malvisto e mal interpretato dagli altri membri della comunità islamica? Questa volta la mia critica va ad un gruppo di musulmani in particolare, non … | Continua a leggere

scuola+araba
| di Redazione | in Oggi ce l'ho con

Non basta intitolare una scuola a Naghib Mahfuz per garantire che si tratti di un ambiente di qualità. Dopo la chiusura nel 2005 – tardiva e pasticciata – della scuola egiziana di via Qaranta a Milano che aveva operato per molti anni senza alcuna autorizzazione, un analogo istituto – anche se ridotto nei numeri – è sorto sotto il nome del grande scrittore, prima in via Ventura o ora pare … | Continua a leggere

medalMahfouz
| di Noor Gamyla | in Yallaleaks

Come conseguenza del suo sostegno all’accordo di Camp David, sale i libri di Naghib Mahfuz furono banditi dai paesi appartenenti alla Lega Araba tranne il Libano. Qualcuno ha anche cercato di screditare la sua eredità letteraria con un dossieraggio ad hoc, facendo passare il nobel a lui assegnato come premio di scambio per il suo supporto per l’accordo di Camp David. A sostegno della tesi dei produttori delle cospirazioni anti … | Continua a leggere

NaguibMahfuz_tcm6-5163
| di Redazione | in S-veliamoci

Io, ero una bambina. In tutti i sensi. Quindici anni, in preda al delirio d’onnipotenza di chi fa un passo e crede di essere già a metà strada, salvo poi -ma solo più tardi, purtroppo, che queste cose uno le capisce sempre a scoppio ritardato- rendersi conto che serve un bel bagno di umiltà. Lui, un gigante. Un gigante di cultura, di statura morale, di fama, di ricchezza spirituale, di … | Continua a leggere

Scrittura-migrante-tra-giornalismo-e-letteratura
| di Redazione | in Souk of the future

Se noi seconde generazioni vogliamo avere uno status giuridico normale, ovvero ottenere la cittadinanza italiana dalla nascita o almeno alle elementari, dobbiamo tirare fuori in Naghib Mahfuz che c’è in noi. Scriviamo, comunichiamo di più, lanciamo idee a case editrici, a case di produzione cinematrografiche, a stazioni radio, a tv satellitari, a grandi registi e sceneggiatori. Ci ha molto colpito una lucida analisi della scrittrice Camilla Baresani pubblicato sul primo … | Continua a leggere

mahfuz
| di Yalla Italia | in S-veliamoci

yallaitalia vuole ricordare Il Giorno in cui fù Ucciso il Leader , sales uno dei romanzi brevi più efficaci, profondi, taglienti ed acuti del premio nobel per la letteratura Nagib Mahfuz. Il racconto: tra storia e flusso di coscienza Scritto nel 1985, il romanzo è articolato in tre voci, che si susseguono in brevi paragrafi di narrazione fluida e scorrevole, un flusso di coscienza in cui i personaggi non dialogano … | Continua a leggere

christian muslim cooperation_medium
| di Redazione | in S-veliamoci, Yallaleaks

Il Paradiso dei Bambini Una bambina musulmana confessa ai genitori la sua passione per la compagna di classe Nadia, una cristiana, lamentando il fatto che vengono separate nell’ora di religione. Ingenuamente chiede: «Se mi faccio cristiana sto sempre con lei?». Il padre risponde: «Ogni religione è buona. I musulmani adorano Dio, i cristiani pure». E lei: «Perché lei lo adora in una stanza e io in un’altra?». Il papà taglia … | Continua a leggere

image002
| di Paolo Branca | in Senza filtro

Mi piacerebbe proprio poter leggere un commento di Naghib Mahfuz sui recenti rivolgimenti in atto in Egitto. Oggi (30 agosto 2011) avrebbe compiuto 100 anni (se non fosse scomparso nel 2006) e c’è da scommettere che avrebbe estratto dal suo cilindro di poliedrico letterato almeno un racconto in cui avremmo potuto godere della sua straordinaria capacità di osservare e ritrarre il suo Paese. Del resto è quello che ha sempre … | Continua a leggere

_40962617_ali_203
| di Redazione | in Oggi ce l'ho con

Ali Farzat è un artista, un vignettista, un uomo libero. Un dissidente, un coraggioso, un onesto, un uomo. A cui hanno spezzato le mani. L’orrore della violenza, quando si oppone alle parole, è devastante. Sia perché rivela in maniera schiacciante, sorprendente, quanto sia profonda, imbattibile, la forza delle idee e delle parole, sia perché, per contro, rivela quanto sia inetta, povera, scandalosa, e per questo dolorosa la forza bruta che … | Continua a leggere

award
| di Redazione | in Senza filtro

Non siamo autoreferenziali e non ci piace tirarcela. Tuttavia, ci piace condividere con i nostri lettori questo graditissimo riconoscimento di cui abbiamo avuto la notifica con queste parole: Il blog YallaItalia!, per il suo lavoro e l’impegno nella tutela dei diritti umani è stato scelto come eroe locale del defenders Hafez Abu Seada. Qui il collegamento alla nostra pagina del nostro sito a lui dedicata. In tal modo i ragazzi … | Continua a leggere

media_war
| di Noor Gamyla | in Yallaleaks

I libici che lavorano all’estero vogliono tornare in Libia e contribuire alla ricostruzione del paese. Ma siamo sicuri che la Libia sia finalmente libera e sicura? Ma soprattutto: cosa li ha convinti a tornare a casa? I media o le agenzie di viaggio? Come spiega bene il pezzo Libya: prostitution of western journalism , molte delle notizie riportate dai media occidentali su quello che sta accadendo in Libia sono state … | Continua a leggere

Muhammad+abduh
| di Yalla Italia | in S-veliamoci

«In Europa ho visto musulmani senza Islam e in Egitto ho visto un islam senza musulmani». E’ una delle massime che danno il senso dell’originalità del pensiero di Mohammed Abduh (1849-1905), Gran Mufti d’Egitto, teologo musulmano e pioniere del riformismo in Egitto dell’inizio del secolo scorso. Una riforma iniziata più di 100 anni fa, e che ha avuto, spiega Mohamed Haddad nel libro Una Riforma Religiosa nell’Islam è Ancora Possibile?( … | Continua a leggere

ramadan25
| di Ebla Ahmed | in S-veliamoci

Medici e nutrizionisti lo ripetono ogni estate: “Bere molto e mangiare alimenti ricchi di acqua è l’unico modo per superare stanchezza o cali di pressione”. «Il problema è soprattutto che la gente beve poco e non si accorge di farlo», spiega la dottoressa