south-sudan-independence
| di Akram Idries | in S-veliamoci

All’alba del 2011 ho scoperto che semmai qualcuno dovesse chiedermi di che origine sono, rx anche io posso finalmente esclamare: “Io? Io sono del Nord! “ Il che tradotto in arabo sarebbe ‘Ana min al shamal’. Mio padre è sudanese, mia madre egiziana e mia nonna è turca, ho sempre vissuto in Italia e nonostante il mio aspetto fisico possa non suggerire esattamente la mia nazionalità italiana, penso di esserlo … | Continua a leggere

intro
| di Yalla Italia | in S-veliamoci

“Non Odierò” è un libro pazzesco. La storia è pazzesca. La vita del protagonista è pazzesca. La capacità di trasformare una tragedia personale in uno slancio di coesistenza coerente tra palestinesi ed israeliani è pazzesca. E’ anche pazzesco che un uomo palestinese come il dottor Izzeldin Abuelaish, medicine che ha dedicato tutta la sua vita a lavorare negli ospedali israeliani in qualità di medico specializzato in ginecologia e ostetricia, treat … | Continua a leggere

barcone-tunisia
| di John Shehata | in Yallaleaks

Quel che segue è la storia di Muhammad, buy cialis nome comune a molti degli immigrati che dal Nord Africa cercano fortuna in Italia, fuggendo dalla disoccupazione e dalla povertà, da luoghi in cui non vi è neppure l’accenno di uno stato sociale o la speranza di un futuro migliore che ne premi le fatiche e il lavoro; altrettanto comuni sono stati il suo viaggio e le insidie che lo … | Continua a leggere

editoriale
| di Paolo Branca | in Senza filtro

La Tunisia, in piena crisi istituzionale, ha accolto senza batter ciglio 250mila disperati provenienti dalla Libia. Coi suoi 6 milioni d’abitanti è esattamente un decimo dell’Italia, ma ha saputo esser dieci volte più ospitale… Non pare che alcun leader politico abbia gridato “Fora di ball”, né che la popolazione locale si sia ribellata di fronte a una tale emergenza umanitaria. Hanno evidentemente altro a cui pensare. Un collega, chiamato insieme … | Continua a leggere

egypt_protest
| di Noor Gamyla | in Oggi ce l'ho con

Le donne tunisine potranno essere fotografate con il velo o l’hijab sui documenti ufficiali come la carta d’identità. Ecco uno dei primi provvedimenti presi dalla politica tunisina che senza dubbio è strategico per l’avanzamento culturale e sociale del paese. La Tunisia non aspettava altro. Prima il velo e poi tutto il resto. Mentre i giovani e i talenti tunisini rischiano la vita per arrivare a Lampedusa, il governo investe tempo … | Continua a leggere

agenda con sveglia
| di Karim Bruneo | in S-veliamoci

Tv Stasera la nostra redattrice Sabika Shah Povia partecipera’ al programma “Confessione Reporter”, in onda su Italia1 alle 00.15 Concorso audiovisivo La Casa della Cultura Iraniana onlus in collaborazione con il Centro Culturale Candiani e con il contributo di Regione Veneto e Comune di Venezia organizza la prima edizione del Concorso di Materiali Audiovisivi sulle relazioni “io e l’altro”. Il progetto vedrà la realizzazione di file audiovisivi su temi e … | Continua a leggere

siria
| di Redazione | in Yallaleaks

Antonella Appiano è giornalista, presidente dell’Associazione Culturale di Ricerca e Studi sul Medio Oriente e il Nord Africa, Moan-Opportunities and News e autrice del blog e autrice www.conbagaglioleggero.com. Yalla Italia l’ha contattata in Siria dove si trova da qualche mese. Quel’è stato il ruolo delle donne siriane in questa rivoluzione e come mai hanno partecipato meno che le egiziane? In realtà le donne siriane non hanno partecipato alle manifestazioni insieme … | Continua a leggere

souk of the future
| di Redazione | in Souk of the future

Uno dei temi di maggior rilevo negli ultimi anni, here soprattutto in Italia, patient è la fuga di geni dal proprio paese d’origine per cercare fortuna all’estero, in quanto la propria madrepatria sembrerebbe non offrire la possibilità di soddisfare le proprie ambizioni e aspettative; ma cosa accadrebbe se ponessimo la stessa tematica per le persone di “seconda generazione”, da molti viste come figli d’immigrati ma che io preferisco definire “italiani … | Continua a leggere

alaraniyya
| di Maha Yakoub | in S-veliamoci

Allahu akbar, Yalla Yalla ed Inshallah sono alcune delle espressioni arabe che sentiamo più spesso utilizzare dai tanti suoni incomprensibili come Hhh e Khhh di una conversazione tra arabi. In tutte viene usato il nome di Dio (Allah), ma ognuna ha il suo significato e viene utilizzata per ben determinati motivi. Se questa estate andate in qualche paese arabo, magari questi termini vi possono tornare utili. Yalla Yalla (Ya Allah) … | Continua a leggere

s-veliamoci
| di Fatima Khachi | in S-veliamoci

Ho aspettato mesi e mesi dopo la scadenza del passaporto prima di andare a rinnovarlo. Temevo il giorno in cui mi sarei dovuta presentare al famigerato consolato marocchino . Infatti, come molti marocchini sanno, il fatidico giorno in cui ci si deve presentare nel suddetto magnifico luogo, ne si esce sfiniti sia come vincitori che come vinti. Perciò ci si deve preparare psicologicamente molti giorni prima. Perché? In sostanza, ogni … | Continua a leggere

moschiese
| di Lubna Ammoune | in S-veliamoci, Yallaleaks

Esiste uno spazio per nuove interpretazioni del Corano? Parte della storia dell’Islam verte su dibattiti e dispute sull’interpretazione del testo sacro, in particolare riguardo a questioni sociali, giuridiche e morali, ma non solo. Fino al XII secolo c’è stata una grande fioritura intellettuale, a livello di sforzo interpretativo, dinamicità del pensiero, raffinatezza dell’intuito e brillantezza della discussione. Prima di allora sono state raccolte quelle che oggi vengono definite interpretazioni classiche … | Continua a leggere

oggi ce l'ho con
| di Noor Gamyla | in Oggi ce l'ho con

Incomincio ad avere l’allergia degli accademici, degli analisti, dei professori universitari e dei giornalisti che alle conferenze e sui media non fanno altro che ripetere quanto i giovani arabi siano bravi, moderni e compatibili con la democrazia perchè twittano e sanno smaneggiare con i social network. Vi sentite per caso in colpa per aver sottovalutato le potenzialità della gioventù araba? No, Peggio. Siete vittima della cultura dell’orientalismo, ovvero: gli altri, … | Continua a leggere

mille e una yalla1
| di Ouissal Mejri | in S-veliamoci

Finalmente è arrivato, rx tramite posta, l’ennesimo pacco inviato da mia madre dalla Tunisia. Incredula, ho davanti agli occhi il mio nuovo computer portatile! Piccolino e arancione ma soprattutto con la tastiera araba. I primi passi sono complessi, fisso le lettere, poi con un dito punto quella giusta, un lavoro faticoso e lento per scrivere un’unica parola. Non ricordo il momento in cui ho imparato a scrivere sulla tastiera con … | Continua a leggere

finestra d'oriente
| di Sabika Shah Povia | in Yallaleaks

Il tempo si era fermato per 8 ore. Letteralmente. Stavo parlando con il mio sarto e visto che nel weekend dovevo andare ad un matrimonio, ampoule gli stavo chiedendo se mi poteva far trovare pronto il mio peshwaz entro la sera. La risposta? “Signorina, mi perdoni. Per stasera non posso. C’è la partita.” Negozi serrati, uffici chiusi, anche alcune moschee portavano il lucchetto. Questa era Islamabad alle 13 del 30 … | Continua a leggere

casanova
| di Redazione | in Senza filtro

Gentile Sindaco Pisapia, buy cialis non sono propriamente una campionessa di diplomazia. Le cose che vanno dette, clinic insomma, di solito le dico, per quanto poco carine possano sembrare. Ma lei e’, invece, un  tal campione di gentilezza, una personcina cosi’ a modo e avvezza alla correttezza, che diro’ quel che devo con il suo stesso garbo, o almeno ci provo. Ha superato con intelligenza, tranquillita’, preciso come chi sa … | Continua a leggere