210900912-f89943a0-c8cc-4d14-b808-dabd255248f9
| S-veliamoci

Anch’io son stato con la sposa

di Paolo Branca

Ma non ero a Milano… stavo su un treno diretto a est. Sui sedili accanto al mio, dall’altra parte del corridoio, una famiglia araba. Papà, mamma e due bimbi. Ero stanco e assonnato, poco propenso ad attaccar discorso. Ma, poco prima della loro fermata, mi hanno chiesto conferma in uno stentato inglese. Che fare? Anche il mio inglese non è un gran che, dunque – per pigrizia – confermo in … | Continua a leggere

sciopero-280x153
| Oggi ce l'ho con

Colf e badanti pronti per lo sciopero?

di Soren Stirner

Sabato 25 Ottobre le Parti Sociali scenderanno in piazza assieme a parte delle opposizioni, parte della maggioranza di governo, parte delle correnti di opposizione interni alla maggioranza governo e probabilmente anche parte dei lavoratori a cui s’imbucheranno anche parte di studenti dalla settimana corta e disoccupati. Chi non farà sicuramente parte della comitiva sono gli stoici lavoratori domestici (colf, badanti, più in generale stranieri al servigio della medio-alta borghesia italica). … | Continua a leggere

p18201-620x350
| Oggi ce l'ho con

Caro Toni Iwobi, ma ci sei o ci fai?

di Martino Pillitteri

Ma ci sei o c fai? Destinatario: Toni Iwobi, responsabile immigrazione della Lega Nord. A fargli la domanda, Maryan Ismail (formatrice e docente di antropologia delle migrazioni), lunedi sera a Piazza Pulita,(min 2:47). «Non volevo essere offensiva, ci mancherebbe», ci racconta Maryan. «Il senso della mia provocazione è molto semplice: vorrei sapere se Toni Iwobi si rende conto di essere l’avvocato del diavolo». Il diavolo sarebbe Salvini? No. No, lui … | Continua a leggere

carlo | Maryan e in parte Salvatore dopo il bla bla ciuccia ditemi come governereste sulla terra, non nell'iperuranio delle belle parole,la ... | >>
Alessandra | @Marco io invece non sopporto i leghisti ed in particolare i secessionisti. Ti ricordo le famose giornate di Milano , ... | >>
CLEOP
| Pubblica tu

Un bacio dall’altra parte del mare. La storia d’amore di Caterina e Yassine

di Redazione

«È troppo grande la mia storia per te, Caterina?» mi chiede, all’improvviso. La sua mano cerca la mia, sento il suo corpo sciogliersi, come se condividere la sua storia con me lo avesse un po’ alleggerito da un peso che gli piegava le spalle. Mi giro piano verso la sua faccia, mi sta guardando, i suoi occhi marroni luccicano d’oro, due piccole lacrime si sono impigliate tra le sue ciglia. … | Continua a leggere

marco | @bibi, ti immagini che palle una storia haram? 1 caso) i tuoi genitori, in genere la madre va nelle case della ... | >>
bibi | mai finita bene le storie con i marocchini... comunque ...a quando " 2 mt sopra il cielo" versione haram? bye | >>
renzi
| Info Cittadinanza

Renzi: avanti tutta con lo ius soli temperato

di Redazione

Si vede la luce alla fine del tunnel. A dicembre la politica farà sul serio. E’ a fino anno che si giocherà la partita della riforma della cittadinanza. Lo ha confermato Il premier Matto Renzi che a Domenica Live  ha annunciato la proposta dello ius soli temperato: cittadinanza per i bambini che nascono in Italia da genitori immigrati, a patto però che concludano un ciclo scolastico. Nel dettaglio, la scuola … | Continua a leggere

Marco | A me gli automatismi non piacciono. Mi piacerebbe vedere qualche proposta che tenga maggiormente in considerazione il livello di integrazione. | >>
Franco | se lo promette Renzi....allora siamo sicuri che non si farà.. | >>
Schermata 2014-10-10 alle 11.51.44
| Yallaleaks

La maestra di Kabul, il libro di un sogno realizzato

di Redazione

Intervista all’imprenditrice sociale Selene Biffi, al centro della storia vera narrata nel libro scritto a quattro mani con Carlo Annese. La scuola per cantastorie, l’Afghanistan e una scelta di vita controcorrente: questi gli ingredienti di un’opera da non perdere. Foto di copertina: Selene Biffi. Fonte Rolex Awards/Reto Albertalli Un altro mondo è possibile? Sì, grazie a persone come Selene Biffi. Che va in Afghanistan con un progetto rivoluzionario proprio mentre … | Continua a leggere

Schermata 2014-10-14 alle 15.46.35
| Yallaleaks

Bring Back Our Girls: dove sono le ragazze rapite?

di Redazione

Sei mesi dopo il rapimento delle duecento studentesse nigeriane e la campagna di sensibilizzazione globale che ha impegnato anche Michelle Obama, le famiglie continuano ancora a cercare le ragazze Non è bastata la mobilitazione online, né l’appello di Michelle Obama, delle “nostre ragazze”, ancora non c’è traccia. Sono passati sei mesi da quando, il 14 aprile scorso, il gruppo armato Boko Haram aveva rapito da una scuola di Chibok, in Nigeria, … | Continua a leggere

marco | Il problema che il buonismo, il fatto di pensare che tutti in fondo la penserebbero come laici occidentali se gli ... | >>
carlo | Franco: finale troppo veritiero per trovare ascolto su questo blog | >>